Progetti Speciali

Sino al 21 gennaio, in una mostra di artisti locali le origini di Carbonia
Temi: 
Lo scorso 21 dicembre, presso la Biblioteca comunale di Carbonia, è stato presentato il libro “La formazione degli artisti in una città industriale di fondazione moderna”.
La pubblicazione ripercorre i momenti più importanti del gruppo ASAC, Associazione Sulcitana di Arte Contemporanea, che mette insieme giovani artisti che fanno proprie, nella loro espressione artistica, le diverse origini che hanno caratterizzato la società di Carbonia.
Ognuno di questi artisti, con una personale cifra stilistica, dalla metà degli anni sessanta riuscirà a catturare l’attenzione del pubblico.
<<La Provincia – spiega l’assessore al Turismo, Marinella Grosso - vuole rendere omaggio a questa  esperienza artistica della città e del territorio nell’era del suo sviluppo industriale ed evidenziare il dualismo tra l’arte e la miniera, con l’inserimento di ASAC in E-pistemetec, la Digital Library che promuove il patrimonio scientifico, tecnico e culturale del Medio e Alto Tirreno. L’iniziativa editoriale, per questo, è accompagnata da una mostra che raccoglie le opere di alcuni dei principali  artisti del gruppo ASAC, come Vittorio Maccioni, Mauro Scarteddu, Stefano Masili, Luigi Angius, Jelmo Cara, Antonio Casu, Claudio Olla e Pino Pitzolu. Le opere, in parte presenti anche nella pubblicazione, rappresentano, quindi, non solo una collezione artistica di grande rilievo, ma anche un’importante eredità da tutelare, condividere con la nostra comunità e divulgare oltre i confini locali>>.
La mostra, allestita nella Sala Mediateca della biblioteca comunale di Carbonia, è visitabile, sino al 21 gennaio 2012, dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30, e il sabato dalle 8.30 alle 12.30.