Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza

Tu sei qui

Normativa di riferimento:

  1. Legge 6 novembre 2012,n.190 recante “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione;
  2. Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n.33 recante “ Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;
  3. DLgs 97/2016 recante "Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione pubblicità e trasparenza"  correttivo della Legge 6 novembre 2012, n. 190 e del Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33, ai sensi dell’articolo 7 della Legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche.
Il Decreto Legislativo 97/2016 introduce importanti modifiche in materia di anticorruzione e trasparenza, fornendo importanti indicazioni sul contenuto del PTPC. In particolare, il Piano deve assumere un valore programmatico più incisivo, dovendo prevedere gli obiettivi strategici per il contrasto alla corruzione fissati dall’organo di indirizzo. L’elaborazione del PTPC presuppone, dunque, il diretto coinvolgimento del vertice dell'Ente che deve determinare le finalità da perseguire per la prevenzione della corruzione, elemento essenziale del Piano stesso e dei documenti di programmazione strategico-gestionale. Altra importante novità è la piena integrazione del Programma Triennale per la Trasparenza e dell'Integrità nel Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione, che ora diventa Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza (PTPCT). La soppressione del riferimento esplicito al Programma triennale per la trasparenza e l’integrità, per effetto della nuova disciplina, comporta che l’individuazione delle modalità di attuazione della trasparenza non sia oggetto di un separato atto, ma sia parte integrante del Piano come “apposita sezione”. Quest’ultima contiene le soluzioni organizzative idonee ad assicurare l’adempimento degli obblighi di pubblicazione di dati e informazioni previsti dalla normativa vigente. In essa sono identificati i responsabili della trasmissione e della pubblicazione dei dati, dei documenti e delle informazioni.

 

L'ente (Provincia del Sud Sardegna):

Con Deliberazione di Giunta Provinciale n. 7 del 30/01/2018 è stato approvato il PTPCT 2018-2020.

Con Deliberazione di Giunta Provinciale n. 8 del 01/02/2017 è stato approvato il PTPCT 2017-2019.

Con Deliberazione di Giunta Provinciale n. 23 del 15/09/2016 è stato approvato il Programma per la Trasparenza e l'Integrità 2016-2018

Con Deliberazione di Giunta Provinciale n. 20 del 13/09/2016 è stato approvato il Piano per la prevenzione della corruzione 2016-2018.

Con Decreto dell'Amministratore Straordinario n. 13 del 08/09/2016 è stato nominato il Responsabile per la Prevenzione della Corruzione (RPC) e della Trasparenza (RT) ai sensi della Legge 190/2012 e del Decreto Legislativo 33/2013, individuato nel Segretario Generale Dott.ssa Adriana Morittu;