News

Iglesias-Sant'Angelo: in pista bolidi nazionali e bellezze paesaggistiche del Sulcis Iglesiente
Data: 
Venerdì, 3 Maggio, 2013 - 14:31
Provincia di Carbonia Iglesias, Comune di Iglesias, Regione Sardegna, Parco Geominerario della Sardegna e Aci Cagliari, sono gli organizzatori della diciannovesima cronoscalata Iglesias-Sant’Angelo, di scena domenica 5 maggio 2013.
Così, la Sardegna inaugura il Campionato Italiano Velocità Montagna (CIVM), la massima serie nazionale targata Aci-Csai; ma, oltre alla tradizionale validità per il Campionato regionale, la grande novità è la doppia titolazione, perché la gara iglesiente assegnerà punti anche per la serie “cadetta” delle salite, il Trofeo Italiano Velocità Montagna (TIVM).
“L’appuntamento – spiega l’assessore provinciale allo Sport, Marinella Grosso - coniuga l’altissimo valore sportivo e tecnico della manifestazione, alla promozione del Sulcis Iglesiente, territorio che, a ponte del primo maggio, è diventato palcoscenico gettonato dal grande pubblico. Il binomio sport-territorio – sottolinea l’assessore Grosso - è sempre stato il fronte privilegiato di intervento promozionale della Provincia, impegnata nella valorizzazione strategica del sud-ovest della Sardegna con iniziative che sanno mettere in vetrina questo insieme di ricchezze naturalistiche, garantendo loro una visibilità ed una conseguente valorizzazione, anche al fine del sostegno del ricettivo”.
Tra le importanti novità dell'evento, proprio per qualifiche e corsa, sono state pensate diverse iniziative di promozione e di supporto al pubblico: la prima riguarda il posizionamento di due tribune da cento posti in zona partenza, mentre un maxischermo sarà posizionato nella piazza centrale di Iglesias.
Altra grande novità concerne la promozione turistica a costi ridotti, in collaborazione con un tour operator locale, sino al prossimo 7 maggio.
La Iglesias-Sant'Angelo propone quindi, ad appassionati e piloti, una settimana di permanenza sul territorio iglesiente, caratterizzata non solo dalla gara, ma anche da interessanti iniziative turistiche, come la suggestiva visita al Parco Geominerario.
Il tracciato della 29° Iglesias Sant'Angelo, immerso nel verde, parte dalla periferia di Iglesias e si snoda per sei chilometri, fino al borgo di Sant’Angelo.
L'evento prevede le verifiche sportive e tecniche oggi, venerdì 3 maggio, dalle 15 alle 20.30, e domani, sabato 4 maggio, dalle 8 alle 9: per il pubblico, sarà il primo “assaggio” con i bolidi iscritti. Sempre sabato, è il giorno delle prove ufficiali per i piloti ammessi, con partenza della prima manche alle 12.30 e della seconda a seguire.
Domenica 5 maggio, il clou della manifestazione, con il via di gara-1 alle 9.30 e gara-2 a seguire: per la cronoscalata, che apre l'intera stagione tricolore delle corse in salita, è prevista la diretta video in streaming sul sito www.cagliari.aci.it e la diretta audio in collaborazione con Radio Iglesias, network che trasmette a più livelli via FM, digitale terrestre e satellite (canale 8856 di Sky, ricevibile anche su iPhone, iPad, iPod touch e Android; dettagli copertura su www.radioiglesias.it).
“Con il senso più genuino dell’accoglienza – precisa l’assessore provinciale, Marinella Grosso –, diamo il benvenuto a tutti coloro che, anche in questa occasione, sceglieranno il Sulcis Iglesiente per un break all’insegna del sano divertimento, dell’impagabile relax negli scorci naturali e della vacanza attiva. Un benvenuto che si trasforma in investimento – conclude Marinella Grosso -, nella consapevolezza che la promozione del nostro territorio è valore aggiunto in grado di creare un’economia non più soltanto stagionale, ma aperta agli eventi di tutto l’anno”.
Un parterre di piloti e auto d'eccezione si darà battaglia nel weekend: tra gli altri, alla prima prova del Campionato Italiano Velocità Montagna in Sardegna ci saranno i primi tre della classifica finale del campionato dello scorso anno,  iniziando dal “padrone di casa”, Omar Magliona, l'unico driver sardo che, negli anni duemila, si è laureato campione italiano e ha vinto gare assolute in CIVM, con l'agile Osella PA21 Evo Honda. Sul gradino più alto dei pretendenti alla vittoria, sale il fiorentino Simone Faggioli, campione europeo e italiano in carica, che ad Iglesias ripartirà all'attacco del Tricolore con la monoposto Osella FA30 Zytek da 3000cc. Il rivale, che sul tecnico tracciato sardo proverà a dargli il più possibile fastidio, sarà il trentino Christian Merli (secondo lo scorso anno dietro a Magliona) in compagnia della nuovissima Osella PA2000 Honda, prototipo appena realizzato, che farà il suo debutto assoluto in campionato proprio ad Iglesias. Nell'elenco iscritti alla gara, che ha mantenuto i numeri del 2012 (71), ma ha innalzato notevolmente la “qualità”, compaiono però anche altri piloti e bolidi di rilievo per il Tricolore: intanto, ci sarà una seconda FA30, per il trentino De Gasperi, e poi una bella schiera di Lola di F.3000, con l'umbro Fattorini e un altro trentino, Bottura, in prima fila. Tra le GT, compare l'ultima di casa Maranello, la Ferrari 458, con alla guida il padovano Ragazzi, mentre tra le Turismo ecco la Lancia Delta Evo e la Mitsu Lancer Evo per due campioni italiani, il bolognese Fulvio Giuliani e il bolzanino Rudi Bicciato.
Tema: