Eventi

I volontari mettono in vetrina Iglesias, che aderisce, per il tredicesimo anno, a Monumenti Aperti
Data di inizio: 
Venerdì, 20 Maggio, 2016 - 11:19
Data di fine: 
Venerdì, 20 Maggio, 2016 - 11:19
Iglesias partecipa ormai da 13 anni a Monumenti Aperti e, grazie alla volontà dell’Amministrazione comunale e all’impegno dei volontari, apre al pubblico ben 39 beni culturali.
Nei saluti, il sindaco Emilio Gariazzo sottolinea come, anche quest’anno, sono tanti i “volontari della cultura” che hanno risposto con entusiasmo, generosità e spirito di appartenenza all’iniziativa. Grazie al loro impegno, è visitabile una varietà di siti che coprono millenni di storia, in uno scenario naturalistico fra i più belli della nostra isola. Come valore aggiunto, c’è la presenza di una generazione di giovanissimi studenti che affiancherà le guide più esperte nel condurre il visitatore alla scoperta della nostra bella Iglesias.
Sono 39 i monumenti che Iglesias propone alle visite, con 2 novità. La prima riguarda il nuovo allestimento del Museo Scuola di Miniera a Monteponi: l’ex scuola elementare, costruita negli anni ‘50, appare come una caratteristica scuola di miniera, con bellissimi mosaici, che parlano di bambini e di giochi, e la sua posizione, ”a bocca di miniera”, che la rendono un luogo storico-culturale sia per l’infanzia che per le comunità minerarie. La seconda novità è la riapertura del Rifugio antiaereo di via Eleonora, utilizzato durante la seconda guerra mondiale.
Tra gli altri siti, segnaliamo Casa Rodriguez, con i suoi locali decorati con affreschi in stile Art Nouveau, 10 chiese oltre la Cattedrale Santa Chiara, l’unica della Cristianità dedicata alla Santa di Assisi, il Castello Salvaterra, Piazza Sella ed altre 3 piazze, il Museo dell’Arte Mineraria e la Foresteria degli impiegati a Monteponi.

EVENTI COLLATERALI
Numerose le iniziative collaterali, realizzate grazie alle associazioni presenti, renderanno ancora più godibile per i visitatori di tutte le età la due giorni di Monumenti Aperti, tra cui esibizioni musicali e mostre. Per l’occasione, è in programma anche la XXII Rassegna Artistico Artigianale per la strada, che si svolgerà domenica 22 maggio: oltre 100, tra artigiani ed espositori, daranno vita al caratteristico Quartiere di Sa Costera, con l’organizzazione a cura del Quartiere Castello.

INFORMAZIONI UTILI
I monumenti saranno visitabili gratuitamente, sabato 21 e domenica 22 maggio, secondo gli orari indicati nelle singole schede dei monumenti.
Un Info Point, curato dall’Ufficio Turistico, è allestito in Piazza Municipio e fornirà le informazioni sabato 21 maggio dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 20 e domenica 22 maggio dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 20.
Altre info al numero  0781.274507 o via mail a infoturistiche@comune.iglesias.ca.it.
Facebook: Monumenti Aperti Iglesias.
Per la visita ai siti, si consigliano abbigliamento e scarpe comode. Le visite alle chiese saranno sospese durante le funzioni religiose. È facoltà dei responsabili della manifestazione limitare o sospendere in qualsiasi momento, per l’incolumità dei visitatori o dei beni, le visite ai monumenti.

Il programma completo e tutte le informazioni sui monumenti e sulle attività, sono consultabili nei pieghevoli in distribuzione all’Ufficio Turistico e sul nuovo sito della manifestazione www.monumentiaperti.com

LA MANIFESTAZIONE
L’edizione 2016 è coordinata da Imago Mundi Onlus e soprintesa da un qualificato Comitato Scientifico Promotore.
Non cambia la formula della manifestazione, che punta a valorizzare siti spesso sconosciuti o inaccessibili in altre occasioni, affidando la narrazione del patrimonio storico artistico e naturalistico principalmente agli studenti, dalle scuole elementari all’università, che rappresentano l’80% circa dei volontari coinvolti.
Un lungo percorso, quello che riassume la storia di questa manifestazione che, nata a Cagliari nel 1997 grazie all'iniziativa dell’Associazione Ipogeo e subito dopo di Imago Mundi, ha saputo coinvolgere numerose amministrazioni comunali. Se infatti nel 2001 ci fu la prima edizione "allargata" alla quale, oltre al capoluogo, parteciparono ufficialmente anche Alghero, Capoterra e Sanluri, da allora ad oggi sono 119 i Comuni che, almeno una volta, hanno preso parte a Monumenti Aperti.

PARTNERSHIP E SPONSOR
Contribuiscono alla manifestazione Acqua Santa Lucia, Arti Grafiche Pisano e la Fondazione di Sardegna.
Da questa edizione anche le società di navigazione Tirrenia e Moby Lines sostengono Monumenti Aperti con una operazione di co-branding. Prosegue la partnership con Sardex, il circuito di credito commerciale, con il Consorzio Camù, che garantisce la promozione e la comunicazione, con Confcommercio e Confesercenti.
La manifestazione aderisce all’Associazione Culturale BES – Best Events Sardinia, che si pone l’obiettivo di promuovere, con una logica di “rete”, lo sviluppo dell’eccellenza artistica e le specificità identitarie della Sardegna. Prosegue, infine, la proficua collaborazione con l’emittente Eja TV in qualità di media partner regionale.

UFFICIO STAMPA E SOCIAL MEDIA
I contenuti informativi della manifestazione corredati da informazioni sempre aggiornate, foto e materiali video sono ospitati nel sito ufficiale della manifestazione www.monumentiaperti.com.
Le informazioni per tutte le testate giornalistiche sono garantite dall’ufficio stampa, curato dal Consorzio Camù, contattabile al numero 3466675296 o scrivendo a ufficiostampa@camuweb.it.
Per il terzo anno consecutivo sarà attivo il social media team composto da un gruppo di studenti che seguiranno la manifestazione a Cagliari e in vari comuni dell’Isola. Il racconto in diretta della XX edizione di Monumenti Aperti si svolgerà sui tre canali ufficiali di Facebook (Monumenti Aperti), Twitter e Instagram (@monumentiaperti).

CONCORSO FOTOGRAFICO
Per questa speciale edizione di Monumenti Aperti, Imago Mundi Onlus promuove una challenge per festeggiare il ventennale della manifestazione, chiedendo agli utenti di Instagram di raccontare questa edizione attraverso le foto più belle, corredate dai tag ufficiali #Maperti16challenge e #Maperti16.
Le foto dovranno essere pubblicare entro il 31 maggio; allo scadere di questa data saranno selezionate tre fotografie vincitrici.