Eventi

Tra sport e sensibilizzazione, Carbonia è tappa del "Granfondo dei Trapiantati"
Data di inizio: 
Venerdì, 19 Settembre, 2014 - 09:53
Data di fine: 
Venerdì, 19 Settembre, 2014 - 09:53
L'Amministrazione comunale di Carbonia partecipa alla 11ª edizione della manifestazione ciclistica "Granfondo dei Trapiantati" che, quest'anno, si svolgerà in Sardegna dal 21 al 28 settembre 2014 e farà tappa a Carbonia martedì 23 e mercoledì 24 settembre.
La manifestazione è organizzata dall'Associazione Amici del Trapianto di Fegato Onlus di Bergamo in collaborazione con l'Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII di Bergamo, il Comune di Carbonia, la ASL 7 e l'associazione Prometeo AITF Onlus.
"Granfondo dei Trapiantati" è un'importante manifestazione, che ogni anno coinvolge una diversa Regione, finalizzata a sensibilizzare tutta la popolazione, soprattutto i giovani, sull'utilità della ricerca sulle malattie epatiche e sull'importanza del trapianto e della donazione degli organi.
La donazione, infatti, può salvare tante vite e restituisce speranza a chi è in lista d'attesa per un trapianto.
Anche quest'anno, come nell'edizione precedente, saranno circa 80 i chilometri giornalieri percorsi, per consentire agli organizzatori e ai trapiantati di incontrare le scuole, le istituzioni, gli ospedali, i centri di ricerca e le associazioni.
Martedì 23 settembre, intorno alle 16.30, la carovana proveniente da Pula, passando per alcuni paesi del Basso Sulcis, arriverà in piazza Roma a Carbonia: per l'occasione, il Comune organizza un comitato, insieme alle associazioni sportive e di volontariato, per accogliere atleti e ccompagnatori.
Il 24 mattina i partecipanti incontreranno gli studenti del liceo "Antonio Gramsci-Edoardo Amaldi" in via delle Cernitici a Carbonia. La partenza della tappa è prevista intorno alle ore 10: la carovana, che attraverserà via Gramsci e via Roma, si dirigerà verso Guspini, passando per Iglesias.
La carovana, che partecipa al "Granfondo dei Trapiantati", è composta da 28 persone, tra accompagnatori e ciclisti non trapiantati e trapiantati, che dimostrano come si possa continuare a praticare l'attività sportiva anche dopo un intervento di trapianto. La carovana è completamente autonoma: ha un direttore di gara e un responsabile sanitario.
L'Amministrazione comunale di Carbonia invita tutta la cittadinanza, le associazioni sportive e di volontariato ad essere presenti nelle due giornate della manifestazione.

L'Assessore allo Sport
Fabio Desogus

L'Assessore alle Politiche sociali
Maria Marongiu

Temi: