Aree di intervento

La Provincia, attraverso la pianificazione delle proprie attività in materia di risorse idriche, si pone come obiettivi:

  • prevenire e ridurre l’inquinamento dei corpi idrici
  • perseguire usi sostenibili e durevoli delle risorse idriche
  • mantenere la capacità naturale di auto depurazione dei corpi idrici

In base al Decreto Legislativo numero 152 del 2006 ed alla Legge Regionale numero 9 del 2006, sono attribuite alla Provincia le seguenti funzioni:

  • rilascio di autorizzazioni alla ricerca, estrazione e utilizzazione delle acque sotterranee per portate inferiori a 10 litri al secondo
  • rilascio di licenze di attingimento per le acque superficiali
  • rilascio di tutte le autorizzazioni allo scarico di acque reflue, in qualunque corpo recettore, fuori dalla pubblica fognatura
  • controllo degli scarichi delle acque reflue e irrogazione delle sanzioni amministrative pecuniarie
  • ricevimento delle comunicazioni dell’utilizzo, a fini agronomici, dei fertilizzanti azotati
  • immersione in mare o in casse di colmate, vasche di raccolta o comunque in strutture di contenimento, di materiali di escavo di fondali marini o salmastri, o di terreni litoranei emersi