Altri contenuti - accesso civico

Tu sei qui

L'accesso civico è il diritto di chiunque di richiedere i documenti, le informazioni o i dati che le pubbliche amministrazioni abbiano omesso di pubblicare pur avendone l'obbligo.
Con il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 si introduce l’istituto dell’accesso civico contemplato dall’articolo 5, ovvero del diritto a conoscere, utilizzare e riutilizzare (alle condizioni indicate dalla norma) i dati, i documenti e le informazioni "pubblici" in quanto oggetto "di pubblicazione obbligatoria".

Questo istituto è diverso ed ulteriore rispetto al diritto di accesso ad atti e documenti amministrativi disciplinato dalla legge n. 241 del 1990. Diversamente da quest'ultimo, infatti, non presuppone un interesse qualificato in capo al soggetto richiedente e consiste nel chiedere e ottenere gratuitamente che le amministrazioni forniscano e pubblichino gli atti, i documenti e le informazioni, da queste detenuti, per i quali è prevista la pubblicazione obbligatoria, ma che, per qualsiasi motivo, non siano stati pubblicati sui propri siti istituzionali. L'accesso civico, introdotto dall'art. 5, comma 1, del D.Lgs. 33/2013, prevede il diritto di di chiunque di richiedere documenti, informazioni o dati per i quali vi è l'obbligo di pubblicazione ai sensi del citato decreto.

E' possibile esercitare il diritto di accesso civico scrivendo al Responsabile della Trasparenza, dott.ssa Adriana Morittu, previa compilazione del modulo allegato.

  •     per posta al seguente indirizzo: Via Mazzini 39 09013 Carbonia
  •     a mezzo fax al numero 0781.6726.208 
  •     a mezzo telefono al numero 0781.6726.228
  •     all'indirizzo di posta elettronica certificata: adriana.morittu@provincia.carboniaiglesias.it
(farà fede la data del protocollo e in qualunque caso, allegare fotocopia del documento d'identità in corso di validità)

Il Responsabile della Trasparenza si pronuncerà sulla richiesta entro trenta giorni dal ricevimento della stessa.